update: nuovi concerti degli artisti del roster FreakHouse records & booking

 

 

 

 

 

seguici cliccando “mi piace” qui www.facebook.com/freakhouserecordsbooking

IL NUOVO ROSTER DI FREAKHOUSE RECORDS & BOOKING:
Bradipos IV calendario aperto
Retina.it calendario aperto
Ballads calendario aperto
Redroomdreamers calendario aperto
When the Clouds calendario aperto
Songs For Ulan calendario aperto
Barbara Morgenstern
Tujiko Noriko 

LE NUOVE DATE DEGLI ARTSTI DEL NOSTRO BOOKING:

Bradipos IV
07.10.2011 Sud – Caserta

Ballads
06.10.2011 Kestè Dinner – Pozzuoli (Na)

13.10 Taverna Andaluna – Cava dei Tirreni
22.10 Jarmush – Caserta

28.10.2011 – Negroni Lounge bar – Marina di Camerota (Sa)
03.11.2011 – Doria 83 – Napoli

When the Clouds
08.10.2011 – Marte – Cava dei Tirreni (Sa)

Redroomdreamers
14.10.2011 – Lido 3 Conchiglie – Agropoli (Sa)
19.04.2012 – Tbc – Rocketta light Sicilia
20.04.2012 – Tbc – Rocketta light Sicilia
21.04.2012 – Tbc – Rocketta light Sicilia
22.04.2012 – Tbc – Rocketta light Sicilia
23.04.2012 – Tbc – Rocketta light Sicilia
24.04.2012 – Tbc – Rocketta light Sicilia
25.04.2012 – Tbc – Rocketta light Sicilia

Songs For Ulan
11.11.2011 – 3 conchiglie pub – Agropoli (Sa)
17.11.2011 – Doria 83 – Napoli
13.01.2012 – tbc – Sicilia
14.01.2012.- tbc – Sicilia
15.01.2012 – tbc – Sicilia

Contatti
info@freakhouse.it
booking@freakhouse.it
Achille Iannucci – cell.+39 338 8012934
Giulio Di Donna – cell.+39 339 5840777

Freakhouse records & booking è una nuova agenzia di booking e produzione che nasce dall’incontro tra lo staff di Labile Booking e Freakout srl nota realtà partenopea di promozione artistica del panorama musicale nazionale.
L’intento principale di questa nuova realtà è fornire, alle band del circuito musicale indipendente Italiano e internazionale, uno strumento che li accompagni in maniera attiva nel loro percorso di crescita artistica.
Avvalendosi dell’esperienza maturata negli anni dai suoi operatori, FREAKHOUSE metterà a disposizione degli artisti, che riterrà meritevoli e affini al suo modo di intendere la musica, la possibilità di usufruire di un valido supporto nelle fasi di gestione, comunicazione e promozione dei loro progetti.
Freakhouse records & booking non è altro che un ulteriore servizio messo a disposizione delle band che andrà ad arricchire i già numerosi servizi (management – ufficio stampa – promozione etc.) che Freakout srl fornisce da anni con professionalità e dedizione, dando cosi la possibilità alle band di avvalersi di una struttura che li segua a 360 gradi o solo in parte nella loro esperienza artistica.
Mini bio degli artisti Freakhouse:

BRADIPOS IV (da Caserta – Teen Sound, Om Om Music)
La storia dei Bradipos IV ha inizio verso la fine degli anni ’80 a Caserta.
Da quel momento in poi si dedicano alla ricerca di suoni ed atmosfere 60’s e 70’s. Esce subito il primo 7” della band (“Beach Fool” per la Killyourself Punkarrecords di Parma, le cui copie andranno in distribuzione anche all’estero con la ESTRUS, la 1+2 e la Screaming Apple).Tra il 1998 e il 1999, il gruppo suona ancora dal vivo, in giro per l’Italia, i concerti più rappresentativi sono le partecipazioni ai Festival della scena Surf-Beat-Garage italiana (Festival Beat, Bus’one 60’s party, ecc.). Successivamente i Bradipos, oltre che accumulare un gran numero di esperienze dal vivo, escono con altri due vinili: il 7” “Go Surf!!” (split con gli Scriteriati) per la Teen Sounds di Roma e la Compilation “Themes for Bathing Beauties” sempre per la Teen Sounds.  In questo periodo, nell’occasione di un loro concerto romano, la band entra in contatto con la OMOM Music, etichetta indipendente romana che ha l’intento di produrre solo ed esclusivamente musica sixties and seventies; stampano il loro primo album “INSTROMANIA” che viene recensito da riviste e fanzine sia italiane (Blow Up, Rockerilla, Mistylane, ecc.) che estere (Pipeline U.K., Shredding Paper U.S.A., Mosciable, ecc.). Tra il 1999 e il 2000 la band suona ancora girando l’Italia in lungo e in largo (isole comprese) e partecipa ancora a due compilation:, “That’s new pussycat, Surf tribute to Burt Bacharach” – OmOmusic (Italy) e “Chinese Checkers” – Wildebeest Records (USA), quest’ultima un tributo ai brani di Booker T. Jones. Nel marzo 2001 il gruppo registra la colonna sonora al cortometraggio indipendente “Pantere Blu”, girato da Gian Carlo Mazzaro e attualmente in distribuzione in Francia.Nell’aprile 2001 i Bradipos IV, contattati da un tour promoter olandese, Arnold Vinkeles, partono per una prima tourné all’estero. Le maggiori città toccate dal tour sono Arnhem, Dessau, Lipsia, Norimberga, Kassel, Dresda ed altre. In luglio dello stesso anno aprono la prima edizione del “Beat Fever Festival” di Verona, organizzato dai Fog Surfers. Il Festival ha visto fra i suoi ospiti Lighting Beat Man e i Miracle Workers. Nei primi di novembre partecipano alla colonna sonora del film L’imbalsamatore, del regista romano Matteo Garrone, con il brano Mad samoan. Il lungometraggio, prodotto dalla Fandango Film è stato presentato fuori concorso all’edizione del Festival di Cannes del 2002.Nei primi giorni del 2002 esce “American Graffiti. A surf tribute” per la OMOM Music, una comp doppia che ripropone tutti i brani del celebre film riarrangiati in chiave surf da gruppi della scena nazionale ed internazionale e che ovviamente include i Bradipos con il brano Come and go with me. Nel febbraio 2002 esce un’altra partecipazione dei Bradipos nella compilation mini CD “Pizza & Sushi”, ancora per la OMOM di ROMA.Nel gennaio 2003 viene pubblicato “Western’ soundtracks of Ennio Morricone: A tribute” per il discografico statunitense Larry White. In partcolare quest’ultima comp vede tra i partecipanti nomi celebri della scena Surf internazionale tra cui: Davie Allan, Bambi Molesters, Penetrators ,Cadillac Hitmen, 50 Foot Combo, Hellbenders, Pablo Herrera (Los Relampagos), Irreversible Slacks, Langhorns, MiGs, Pollo del Mar e molti altri.
In novembre 2004, nell’ambito della quarta edizione del “Premio Toast per il MEI”, i Bradipos IV hanno una mensione speciale della giuria con la segeuente motivazione: “per la notevole capacità di riaggiornare ad oggi certi parametri sonori sixties, percorso ben evidenziato dal brano A night on the Vesuvius”. Il “Premio Toast per il MEI 2004”. Nel 2005 esce il secondo album della band “Surf Session” per la Teen Sounds di Roma e nel 2006 viene pubblicata una compilation tributo per l’etichetta statunitense Golly Gee Records dedicata a Richie Allen che vede la partecipazione dei Bradipos IV con il brano Room 304. Attualmente la band dopo 13 anni di attività continua ad esibirsi live in tutta Italia e a Novembre 2011 – dopo un lungo tour in California (Usa) pubblicheranno un album live e saranno pronti per ripartire in tour.
http://www.bradipos4.com/

BALLADS (da Napoli)

Francesco Di Bella (24 Grana) alla voce e Alfonso Bruno (Nani Sordi, Hardogs, Songs For Ulan) alla chitarra in un percorso di ricerca culturale attraverso le tante sfaccettature del cantautorato rock. Lo stile acustico spoglia piccoli gioielli “minori” di grandi e piccoli songwriters in un minimalismo da intima seduta di scrittura e le canzoni vengono proposte nei loro elementi più semplici: accompagnamento/melodia/parole. Gli autori vanno da grandi firme come Elvis Costello e Paul Weller, a eroi ancora da scoprire come Elliot Smith e Jason Molina, a veri e propri “classici” underground come Born to loose (Heartbreakers) e Ever fallen in love (Buzzcocks). La sensibilità di scrittura di Francesco Di Bella incontra così l’interpretazione, e ne nasce un confronto di stile e ispirazione con la riproposizione nella stessa chiave di brani dell’autore napoletano. Così la periferia di Napoli diventa quella di New York ,di Boston, di Chicago. Le voci e le melodie si fondono in un presente senza tempo dove trasversalmente si raccolgono echi di new wave inglese e alt-country americano, che come schegge lasciano aperte ferite e domande sul futuro della vera canzone pop perfetta.

RETINA.IT (da Pompei (Na) – Hefty, FlatMate Music)
Il progetto Retina.it è Lino Monaco e Nicola Buono. Dalle ceneri dei Qmen (con il dj Rino Cerrone) prende vita il progetto Retina.it . A tre anni dall’uscita dell’album “Semeion”, Retina.it torna alla ribalta con la pubblicazione di “Randomicon” (Storung Records), frutto di un imponente lavoro di sperimentazione su synth modulari in gran parte autocostruiti da Nicola Buono. Il titolo “Randomicon” vuole essere una sorta di tributo alla teoria del “caso” che ha determinato l’origine dell’universo.CosÏ come la vita nasce si evolve attraverso innumerevoli combinazioni possibili, anche la musica di Retina.it segue l’onda elettrica in un percorso istintuale fino ad approdare alla forma definitiva. L’album uscirà in tiratura limitata di 500 copie , ed ogni singola cd avrà sul fronte un anagramma diverso frutto della combinazione delle lettere del titolo e di retina.it.Il layout è stato sviluppato dai grafici di AP-AA. La musica del duo di Pompei incanta da subito la Hefty Records di Chicago, che decide di pubblicare il loro LP d’esordio “Volcano.Waves 1-8” (2001); seguono alcuni 12inch ed un EP In attesa di pubblicare il loro nuovo lavoro, Retina.it compare, con brani spesso inediti, in varie compilations, tra cui “Recycling Buzz” per l’etichetta francese Amanita Records, “Batofar Cherche líItalie”, istantanea curata dal Batofar di Parigi sulla scena underground italiana, e le due raccolte della Hefty “Immediate Action” e “Sample This” (allegato alla rivista The Wire). Si cimentano, inoltre, in remix (rielaborano “La Gatta Mammona” per i 99 Posse) e collaborazioni, tra cui quella con i DRM e con i Nous (progetto di musica elettronica composto da Marco Messina e Maria di Donna dei 99 Posse), in un un pezzo per la colonna sonora dello spettacolo teatrale “La Tempesta” di Sheakspeare con la regia di Giancarlo Cauteruccio (La tempesta, BMG/Novenove 2003). Il duo incontra Marco Messina (99 Posse), ed insieme danno vita nel 2003 ad una propria label, Mousikelab, che pubblica nello stesso 2003 “Opinio Omnium“, primo lavoro dei Resina, sintesi dei nomi Retina.it – Messina, nonche’ nome di una delle piu’ antiche localita’ campane. Il 2004 invece è l’anno della pubblicazione del loro secondo album “S/t” sempre su Mousikelab, e nel novembre dello stesso anno il duo si reca negli USA per un minitour Hefty con TelefonTelAviv e L’Altra. Nel Luglio del 2005 i Resina, aprono il concerto dei Kraftwerk al Neapolis Nell’aprile del 2006 partecipano ad uno degli eventi per celebrare il decennale della Hefty Records a Berlino , insieme a T.Raumshmiere, Slicker, Eliot Lipp. Per l’occasione Hefty pubblica 3 cds dal titolo “History Is Bunk Vol.1+2” e “10 Years Hefty Digest” , con ospiti quali R.Sakamoto, H.Hosono, Jan Jelinek, Prefuse 73, J.Edgar e Retina.it , che contribuisce al progetto con “Anticamera Dei Dubbi”, un brano inedito, “Agni” tratto da Volcano Waves e “Machinaw Peeper Division” , traccia composta con Slicker e Sts9 . In maggio dello stesso anno la prima pubblicazione di un mini ep disponibile solo in download digitale via iTunes e l’invito da parte di Hefty Records a partecipare allo showcase dell’etichetta in occasione della 13™ edizione del Sonar Festival 2006. Nel giugno del 2007 esce “Semeion” , una collezione di lavori passati e recenti,tra cui l’ep digitale pubblicato da Hefty. Nello stesso mese il duo raggiunge a Chicago John
Hugues III, boss della Hefty, per dar vita ad un nuovo progetto denominato Brood che sarà terminato nel 2008. Tra il 2009 ed il 2010 il duo e’ invitato a collaborare con la classe del conservatorio di Avellino, con cui si cimenta nella manipolazione e ricontestualizzazione di due opere classiche, ” Chamin De Fer” di Pierre Schaeffer, e alcuni madrigali di Carlo Gesualdo.Il lavoro viene presentato in occasione dei festival “Flussi 2009” e “Sentieri Barocchi” nel 2010. Durante la sua carriera, Retina.it ha avuto l’onore di condividere il palco con molti performers internazionali tra i quali ci piace ricordare Kraftwerk, Plaid, Alva Noto, Frank Bretschneider,Rechenzentrum, Pole, Apparat,Biosphere, Matmos,TAoki Takamasa e molti altri.
http://www.retinait.com

SONGS FOR ULAN (da Sorrento [Na] – Stoutmusic/distribuzione iTunes-Audioglobe)
Songs for ulan “AKA Pietro de Cristofaro” è un progetto elettroacustico che coinvolge pochi amici musicisti della scena indipendente italiana, come Cesare Basile (anche produttore), Francesco Cantone e Tazio Iacobacci (Twig Infection, Tellaro). L’album d’esordio uscito nel 2004 ottiene lusinghieri giudizi, così come i relativi “live sets”. Così nel 2006, sulla scia dei successi ottenuti con il precedente ed omonimo disco esce il nuovo album “You must stay out”, più lungo e più pensato, forse. Stesso team, più Hugo Race che suona e canta da qualche parte. Nel 2011 dopo una lunga pausa torna con un nuovo disco ”The globe has spun and we’re all gone” più potente e accattivante del solito nei suoni e di nuovo stesso produttore artistico e stessa band a supportarlo in un nuovo tour che si prospetta molto coinvolgente.
http://www.myspace.com/songsforulan

REDROOMDREAMERS (da Napoli – HappyMopy records/Audioglobe)
Nuova realtà rock napoletana al primo album. 12 brani, 12 canzoni, nella forma più pura dell’indie rock, sospese tra cameretta e palco. Il resoconto di un pezzo di vita: felicità, disperazione, rabbia, amore. Il songwriter di Smog, Beck e American Music Club fuso nell’urgenza dei 90’s; verità e passione che ad ogni ascolto vi legheranno sempre più a questo debutto ricco di immagini suggestive  e velate sfumature.
www.myspace.com/redroomdreamers

WHEN THE CLOUDS (da Salerno – Drifting Falling/distribuzione mondiale)
When The Clouds è il solo project del musicista, produttore Francesco Galano.
Progetto nato dall’esigenza di dar vita ad una sintesi del suo percorso musicale iniziato già in adolescenza con la collaborazione con diverse band.
Nel 2009 firma con l’etichetta statunitense Drifting Falling per la pubblicazione del suo debut EP dal titolo “The Longed-For Season”,e dito da Fridge Italia e distribuito in italia da GoodFellas, negli States da Darla ed in Giappone da P*Dis. L’album ottiene ottime recensioni sia sulla stampa nazionale che estera ed ora attende solo di ottenere la giusta consacrazione nel live.
www.whentheclouds.com

 ROSTER/RESTO DEL MONDO

BARBARA MORGENSTERN (Germania – Monika Enterprise)
La carriera solista di Barbara Morgenstern giunge a compiere dieci anni con il rilascio di un album passato in sordina fra gli appassionati nel 2008. Fin dalla pubblicazione, sul finire del 1997, del primo mini-album intitolato “Plastikreport”, l’artista ha sviscerato una materia trasversale, mescolando inclinazioni di tipica matrice tedesca (techno) con la sopraffina precisione del pop maturo dei grandi autori europei. Capaci di attraversare tendenze assorbendone le qualità, per poi abbandonarle subito dopo, le sue produzioni si sono distinte per una continua ricerca melodica, ritmica e tonale. La sua voce, attorniata da suoni secchi e concisi, riesce nell’impresa di far risultare piacevole il cantato in tedesco, usualmente non molto apprezzato al di fuori degli appassionati della lingua teutonica. Un’ugola dolce, minuziosa, a tratti perfino presuntuosa nella sua ricercatezza.
http://www.barbaramorgenstern.de

TUJIKO NORIKO (Giappone – Tomlab/Fat Cat/Mego/Nature Bliss)
Tujiko Noriko, artista giapponese da qualche anni residente a Parigi, è stata da più parti definita come la Bjork del Sol levante: meno leziosa ma ugualmente personale nell’approccio appassionato al cantato, fonde con estrema naturalezza suoni digitali e “forma-canzone”. Il suo ultimo disco, From Tokyo to Niagara (Tomlab) è una raccolta di “electro-poesie” e “ninnananne digitali” in cui  la materia prima, la voce, subisce le più inusitate trasformazioni senza perdere le sue caratteristiche liriche, anzi allargandole.Tujiko vive in un mondo musicale tutto suo, che per una volta sarete invitati a visitare.
http://www.tujikonoriko.com/

Nelle passate esperienze abbiamo Lavorato con:
24 Grana, Milaus, Pecksniff, Atari, Gentlmen’s Agreement, The Collettivo, A Toy’s Orchestra, Feldmann, Settlefish, Fine Before You Came, My Awesome Mixtape, The Death of Anna Karina, Comaneci, Amycanbe, Musica da Cucina, Fake p, København Store, Le Man Avec Les Lunettes, El Alieno, Valderrama 5, Cut, Julie’s Haircut, Milk White, Silver Rocket etc. etc.

Annunci

Informazioni su Hungry Promotion

promotion, communication, media services
Questa voce è stata pubblicata in News. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...